Reflusso venoso

Il reflusso venoso e' una condizione patologica caratterizzata da ritorno del sangue in direzione periferica lungo la vena, a causa di incontinenza valvolare venosa. 

L’esame ecocolor-Doppler fornisce indicazioni connesse alla morfologia della grande safena, come il diametro della stessa, il calibro e la continenza valvolare delle collaterali ostiali e di eventuali safene accessorie, una visualizzazione ottimale della valvola ostiale e pre-ostiale.

Nella valutazione del reflusso nella piccola safena l’ecocolor-Doppler permette di studiare l’anatomia vascolare del poplite, la sede esatta di origine dalla vena poplitea piuttosto che una origine alta della safena dalla vena femorale superficiale, la continenza della vena di Giacomini, l'origine del reflusso da una perforante poplitea.

L’esame eco Doppler fornisce informazioni sulla durata del reflusso in secondi durante Valsalva che deve essere sempre ben valutabile nella documentazione allegata all’esame e informazioni morfologiche permettendo di vedere l’anatomia vascolare, il diametro dei vasi, studiando in modo più accurato le possibili recidive post chirurgia o post scleroterapia. 

Pagine correlate:

Misurazione del reflusso venoso

Dopo aver centrato la sonda sulla vena, il paziente esegue una manovra di Valsalva standardizzata e prolungata.

Si valuta la durata del reflusso durante la manovra di Valsalva. I valori limite normali e patologici più frequente- mente utilizzati sono i seguenti: 

  • Safena normale reflusso < 0.5 sec.
  • Safena devalvolata reflusso > 1.0 sec.

Referto: contenuto minimo

- Descrizione breve

- Durata del reflusso durante Valsalva in secondi:

reflusso < 0.5 sec.

reflusso > 0.5 sec. < 1.0 sec.

reflusso > 1.0 sec.

• asse del reflusso definendo l’estensione distale della incontinenza valvolare

- Valutazione dei reflussi eseguita in ortostatismo

- Descrizione della sede, dell’estensione della avalvulia ad altre vene importanti (vena di Giacomini, vena di Leonardo )

- Calibro della vena alla valvola ostiale e preostiale

- Presenza di perforanti incontinenti (descrizione)

- Sede della / e perforante/i - ( per le perforanti di Cockett utile precisare in cm la distanza dalla pianta del piede)

- Durata del reflusso in secondi

Il mappaggio preoperatorio delle perforanti va effettuato quando espressamente richiesto a scopo chirurgico (generalmente immediatamente prima dell’intervento)